Contatti, supporto clienti, cosa facciamo e come lo facciamo

jemjobSviluppo software e siti internet

Assistenza clienti

Interpellabile per ogni tipo di richiesta.

Reparto tecnico

Per assistenza tecnica e personalizzazioni dei programmi forniti.

E‑mail:

Telefono:phone349-78.225.34

Google
Hangouts
Google HangoutsNome: info@jemjob.it
SkypeNome: jemjob‑assistenza

E‑mail:

Telefono:phone349-78.225.41

Google
Hangouts
Google HangoutsNome: tec@jemjob.it
SkypeNome: jemjob‑tecnico

Siamo principalmente "On Web", un progetto da usare ed a cui aderire. Se volete capire meglio continuate a leggere la nostra storia e le nostre idee.
Ma siamo anche:
- a Ferrara [Emilia-Romagna] [Italia]
- in provincia di Messina [Sicilia] [Italia]
- a Londra [Inghilterra] [Regno Unito]
- a Melbourne (Australia)

Abbiamo fatto la scelta organizzativa di prediligere strumenti di contatto, istruzione ed assistenza a distanza per essere più tempestivi negli interventi oltre che più economici. Questo ci consente d'essere ugualmente efficienti per i clienti vicini alle nostre sedi come per quelli molto lontani. Ciò nonostante siamo sempre disponibili anche per incontri di persona.

Oltre alle comunicazioni, se serve, operiamo a distanza anche per interventi specifici sui vostri dispositivi, assumendone il controllo remoto, solo temporaneamente, previa vostra autorizzazione e sotto la vostra supervisione. Usiamo anche strumenti per conferenze a distanza con più partecipanti territorialmente distanti, o per sessioni d'istruzione con insegnante. Risolviamo lo scambio bidirezionale di grosse moli di dati (ad esempio, foto) usando lo spazio sui nostri server.

Strumenti informatici con cui contattarci in maniera immediata

Oltre ai metodi tradizionali (e-mail e telefono) forniamo il nostro supporto ed assistenza avvalendoci dei programmi di comunicazione personale più diffusi nel Web (Skype e Google Hangouts), per azzerare le spese e mostrare la nostra disponibilità in tempo reale.
Preferiamo usare strumenti generici piuttosto che una web-chat o un sistema di comunicazione specifico per il nostro sito, perché gli strumenti standard hanno forme di comunicazione più avanzata, sono sempre all'avanguardia e consentono di raggiungerci anche senza collegarsi al nostro sito. Inoltre, permettono una comunicazione bidirezionale completa, per avere anche noi la possibilità d'informarvi, in tempo reale, sull'esito delle vostre pratiche o su aggiornamenti ed altro.

Come usarli

Potete usare Skype e Google Hangouts su qualsiasi dispositivo connesso ad Internet, sia esso un PC, un tablet o uno smartphone.
Sul dispositivo che volete usare dovete installare un programma gratuito. Nel caso di Google Hangouts esso è integrato nel browser Chrome.
La comunicazione avviene tramite questo programma, che, quando viene avviato la prima volta vi chiede di registrarvi fornendo i vostri dati anagrafici, mentre le volte successive basta fornire le credenziali d'accesso (nome utente e password).
Per iniziare a comunicare con noi, solo la prima volta, dovrete preliminarmente aggiungerci ai vostri contatti, ricercandoci tramite il nostro nome (che trovate indicato sopra) ed inviandoci, contestualmente all'aggiunta nei contatti, un messaggio con il quale ci giunge il vostro nome Skype e nel quale potete scrivere un testo a piacere. Appena saremo disponibili accetteremo il vostro contatto e potranno iniziare le normali comunicazioni. Questa procedura iniziale serve a garantire che le comunicazioni avvengano solo tra utenti reciprocamente consenzienti.
Quando saremo nella vostra lista di contatti potrete vedere la nostra disponibilità (online, occupato, offline, ...) e contattarci scegliendo la modalità di comunicazione che desiderate (solo testo, audio o video).

Potete trovare la guida ufficiale di Skype, in italiano, all'indirizzo "guida per Windows", dove potete anche scegliere una specifica guida per un dispositivo diverso da un PC con Windows e da dove potete scaricare il programma necessario per comunicare.

Potete trovare la guida ufficiale di Google Hangouts, in italiano, all'indirizzo "guida introduttiva". Google Hangouts è integrato nel browser Chrome, la pagina di scaricamento è "Google Hangouts".

Scambio di file/dati

Quando sorge la necessità di scambiarsi file di grosse dimensioni (foto, immagini, documenti, dati, che in genere dovete voi inviarci), per superare i limiti imposti dagli allegati di posta elettronica o da altri metodi pubblici, abilitiamo nominalmente i nostri clienti ad accedere ad un loro spazio privato sui nostri server, in cui possono poi caricare e/o ricevere file senza alcun limite di dimensione.
Per collegarsi al nostro server il cliente può usare un programma qualsiasi di FTP, noi però consigliamo il semplice e gratuito "FileZilla", disponibile all'indirizzo filezilla-project.org, da dove si può scaricare ed installare sul proprio PC il "programma client", come pure consultarne la documentazione. FileZilla dispone anche di una versione "portable" (portatile, senza "setup") per usarlo senza installarlo nel sistema, quindi, ad esempio, salvandolo in una chiavetta USB per usarlo da un PC qualsiasi.

Cosa facciamo?


Ci occupiamo di informatica ad ampio spettro, ma con una spiccata vocazione per l'informatizzazione e la digitalizzazione aziendale basata sul software piuttosto che sull'hardware.

In breve siamo specializzati nel progettare soluzioni generali, o personalizzate dove serve, funzionali a migliorare la gestione interna dell'azienda, riducendo gli sprechi ed i carichi di lavoro non funzionale all'obiettivo aziendale, oltre a semplificare e rendere più efficienti le relazioni con i clienti, i fornitori ed i collaboratori.

L'obiettivo è in genere raggiunto studiando i dati prodotti dall'attività per proporre i metodi per la loro corretta gestione, uso e condivisione, avvalendoci, a tale scopo, di soluzioni informatiche prevalentemente basate su software evoluto, usato in azienda o esternamente da tutti gli utenti autorizzati e direttamente dai clienti, ma manutenzionato da noi stessi, fuori dalla struttura aziendale, per elevare i livelli di performance e sicurezza per tutti i nostri clienti, sgravandoli da tutti gli impegni legati alla gestione delle soluzioni, per mantenere in azienda solo l'uso ed i benefici delle soluzioni.


La storia del progetto, i presupposti, gli obiettivi ed il risultato.


Per chiarire quanto sopra esposto, in merito alla nostra specializzazione, bisogna prima sapere che il termine "informatizzazione" è frequentemente interpretato come introduzione o innovazione di beni strumentali tecnologici, accompagnandoli, a volte solo marginalmente, con software e procedure automatizzate. Questa consuetudine deriva dal fatto che l'evoluzione dell'hardware procede notevolmente più rapida di quella del software, perché a livello di ricerca e sviluppo richiede meno investimenti aggiuntivi e per giunta è più facilmente giustificabile ed incrementalmente misurabile quando viene economicamente proposta ai clienti, oltre ad avere un impatto meno globale sui clienti già dotati di apparati.

Però, per conseguire la "moderna" informatizzazione aziendale non è sufficiente innovare i beni strumentali ma occorre "pensare" in modo diverso, per scorgere le nuove opportunità che offre l'informatizzazione nonché l'elevato numero di fabbisogni che essa può soddisfare all'interno dell'impresa.

Per questo, a volte, la vera innovazione deve procedere secondo schemi non convenzionali, per cui la nostra idea imprenditoriale non nasce per soddisfare la richiesta specifica di qualche cliente che ci chiedeva una soluzione informatica, hardware o software che fosse, nuova o già esistente; ma abbiamo pensato di creare un "progetto", come accade nell'area non imprenditoriale dell'open source, dove si punta per prima cosa al raggiungimento di un obiettivo, unendo differenti professionalità e competenze, senza condizionare l'avanzamento del progetto alle logiche d'immediato vantaggio economico. A differenza di come farebbe una ditta di produzione del software, abbiamo investito su un'idea a lungo termine piuttosto che lavorare nel presente per conseguire singoli obiettivi sui clienti.

I nostri presupposti teorici/tecnologici, sono stati:

  • come primo obiettivo, produrre software affidabile e di alta qualità;
  • poi pensare alla progettazione rivolta al software e non all'hardware, integrando cioè nuove funzioni nelle "procedure" piuttosto che negli "oggetti";
  • mirare alla trasversalità sui clienti, ossia, pensare soluzioni così elastiche (informaticamente "progettazione astratta") per consentire al maggior numero possibile di utenti beneficiare dell'idea;
  • scrivere codice che possa girare su ogni "macchina", senza necessitare di pre-requisiti specifici, ossia indipendente dalla potenza elaborativa, dalla velocità di linea, dalle dimensioni dello schermo, dal tipo di sistema operativo o di Browser;
  • mantenere un elevatissimo livello di "sicurezza informatica", ottenuto rinunciando alle facilitazioni di programmazione offerte da strumenti di sviluppo di terze parti.

Dopo i presupposti c'è stata l'individuazione degli obiettivi.

  • I soggetti a cui rivolgersi: aziende ed attività commerciali in senso lato.
  • Scopo: migliorare la qualità del loro specifico lavoro e l'espressione della loro professionalità aiutandoli nella semplificazione e gestione delle relazioni e delle dinamiche interne ed esterne, che trovano la loro massima efficienza ed economicità quando divengono "immateriali", "non duplicate" e "sempre ed ovunque disponibili", ossia, quando i "flussi di dati" prodotti dall'attività quotidiana sono ottimizzati. Tali flussi sono, ad esempio, l'inserimento e la gestione degli ordini, la generazione, distribuzione ed il mantenimento dei documenti, la gestione e l'aggiornamento dei dati utili all'operatività aziendale (anagrafiche, articoli, storia pregressa, ecc...), la gestione delle risorse necessarie per espletare il proprio lavoro (produzione).
  • Le prime idee: eliminare le criticità più evidenti, che portano consistenti voci di spesa e sono i nodi dove si concentrano complessità e problemi, e sono la presenza in azienda di molteplici software per portare a compimento un processo che a livello aziendale, nella pratica lavorativa, viene visto come unico. L'eccedenza nell'uso di software diversi che devono tra loro comunicare porta spesso alla duplicazione dei dati ed a volte del lavoro. invece, i dati devono essere inseriti ed aggiornati una sola volta e dal diretto interessato, che avrà sempre l'interesse a mantenerli "efficienti", questo riduce il lavoro doppio e non conduce al deterioramento della base dati per obsolescenza, ossia la sua perdita d'efficienza quando la percentuale di difetti (dati vecchi) supera certi valori ed allora serve un consistente sforzo aziendale, in termini economici o di forza lavorativa, per riportare la base dati dentro i limiti dell'efficienza.
  • Fondamentale, concentrarsi sul modo d'ottenere il risultato. Semplicità; pensare anche secondo gli schemi indicatici dai nostri clienti e dal loro modo di lavorare, e non imponendo i nostri; dare modo ai nostri utenti, mentre lavorano, di trovare tutta la documentazione necessaria, anche se l'intento è stato di creare un software ad uso "intuitivo", per coloro che si occupano del lavoro "pratico" in azienda.
  • Mirare al più alto livello possibile di autosufficienza ed autonomia del cliente nell'operare con il nostro software per tutto ciò che concerne la sua attività lavorativa.

Come abbiamo proceduto?

Abbiamo avviato un progetto di studio su molteplici tipologie di aziende ed attività commerciali, che sono state affiancate durante il loro lavoro. Tutte le soluzioni ed i suggerimenti che ci arrivavano, con notevole sforzo, sono sempre stati indirizzati al progetto comune.

L'elevato livello d'automzione aziendale che si può raggiungere grazie all'utilizzo del nostro software online, deriva in parte dalla tipologia delle prime aziende che lo hanno adottato, perché si è trattato di attività di produzione e vendita all'ingrosso, tramite rappresentanti, distributori e contatti diretti. Questo ha portato allo sviluppo di raffinati meccanismi di vendita, prenotazione, ordini online, commissioni, produzione di documenti di trasporto e fiscali ed anche pianificazione della produzione e degli acquisti sulla base degli ordini immessi nel sistema.

Risultato: nasce Ge.M.M.A. (Gestione Multimediale Marketing Aziendale) di cui potete leggere alla pagina "GeMMA in generale" per comprenderne a fondo i vantaggi economici che può portare nella vostra attività, e leggendo i nostri "Ausili didattici" potrete anche capirne l'architettura innovativa ed i conseguenti benefici, per poi addentrarvi nelle effettive funzioni espletate dal software e nelle sue facilitazioni d'uso e di gestione.

Coerentemente con i nostri obiettivi, ci siamo poi impegnati per rendere "usabili" ed "accessibili", anche per attività economiche diverse e di ogni dimensione, gli strumenti software evoluti che normalmente sono riservati a grandi aziende.

Ora siamo in grado d'aumentare in modo consistente il nostro numero di utilizzatori.

Qualunque sia il livello d'automazione o di vendita online che vorrete realizzare abbiamo una soluzione da proporvi, anche se l'espressione massima si ottiene se siete dei "produttori" e volete raggiungere la vostra platea di vendita nel modo più facile, completo ed economico, riducendo, a volte in maniera consistente, i costi d'intermediazione.

Non vi nascondiamo che ci sono funzioni e segmenti commerciali ancora in fase di sviluppo, ma saremo lieti di trovare in queste aree dei clienti/collaboratori professionali da soddisfare.


Chi siamo?


Abbiamo unito differenti professionalità per dare consistenza alla nostra idea progettuale ed imprenditoriale.

Non rappresentiamo solo un referente professionale a cui affidare la gestione delle vostre procedure informatiche, ma siamo un "progetto" in cui credere ed a cui partecipare.

Proprio per questo anche i nostri canali di diffusione e di vendita sono diversi da quelli di una normale casa di software.

Siamo convinti dell'efficacia della nostra soluzione, vogliamo solo mostrarvela, senza impegno, per capire cosa ne pensate, abbiamo creato un progetto innovativo, quindi altrettanto innovativo deve essere il nostro modo di fare marketing.

...Se foste un contadino con tantissime mele e particolarmente dolci, non pensate che basterebbe farle assaggiare, piuttosto che convincere a parole che sono le più dolci?

...E se ci fossero degli acquirenti, per le vostre mele, da convincere a parole, pensate che crederebbero di più alle parole del contadino o di qualcuno che quelle mele le mangia e basta?

...Volete aiutarci a vendere le nostre mele?

Potete approfondire il concetto leggendo "Lavorare con noi".